EN IT

La piattaforma IT per la Logistica

FasThink presenta la piattaforma per la logistica e l'industria manifatturiera

Per migliorare i processi di tracciabilità, raccolta dati e per il controllo della qualità nei processi della logistica e dell’industria manifatturiera è di primaria importanza selezionare le tecnologie di identificazione più idonee integrando le funzionalità con i sistemi informatici in uso.

Più nello specifico, per l’integrazione di tecnologie IoT, Auto-ID, Robot collaboratici e SGV/AGV, la piattaforma middleware CONNECT è in grado di dialogare con i programmi WMS (Warehouse Management System), ERP (pianificazione delle risorse aziendali) e MES (Manufacturing Execution Systems) e PLC di linea attraverso i dati relativi alla progettazione, ai contenuti del sistema gestionale ed i dati raccolti attraverso sistemi Pick To Light, Smart Sensor, RFID, soluzioni NFC, lettori e scanner, anche indossabili. La piattaforma riduce i tempi di integrazione attraverso uno scambio dati con i sistemi IT in modalità Web service, File system o DBMS, dando la possibilità di evitare modifiche software strutturali.

Nell’ambito dei sistemi Pick To Light ,tramite CONNECT, che ha l’obiettivo di migliorare i processi, è possibile creare, in modo veloce e semplice, l’associazione prodotto/ubicazione-pulsante, monitorare in tempo reale il sistema tramite la applicazione di diagnostica e abilitare lo scambio dati con il sistema gestionale secondo le esigenze operative.

«Grazie alle applicazioni si genera una grande mole di dati, che non sempre i gestionali riescono ad elaborare, ma se gestiti beni essi possono migliorare il processo a monte. Ed ecco Connect, la cui installazione non impatta con i sistemi informatici in essere poiché rimane invariata la gestione informatica dei dati di gestione, garantendo allo stesso tempo lo scambio dati verso componenti e tecnologie di identificazione e IoT per le applicazioni di controllo produzione, tracciabilità e logistica».

Le due parole chiave della piattaforma middleware sono integrazione e scalabilità. «È possibile aggiungere moduli specifici con tecnologie diverse per integrare componenti e soluzioni nel tempo. Ad esempio, è possibile integrare un sistema di identificazione RFID e poi in un secondo momento integrare la gestione del sistema Pick to Light e periferiche complementari come Smart Watch e Etichette elettroniche, mantenendo lo stesso flusso di informazioni con il sistema informatico in uso».